5g

Accenture: 14 miliardi di euro investiti nel digitale, il futuro è del 5G

1 min


In occasione dell’evento ‘5G: L’Italia sarà leader’, Accenture Strategy Italia ha affiancato Telco, esponenti della politica e i principali fornitori di servizi e soluzioni digitali in un confronto sulle prospettive, le potenzialità e gli eventuali ostacoli da superare affinché il nuovo standard 5G possa affermarsi nel Bel Paese e non solo.

I protagonisti dell’incontro hanno colto quest’opportunità per fare un breve resoconto di quanto avvenuto tra il 2017 e il 2018, degli investimenti che hanno interessato il settore tecnologico italiano e di ciò che ci attenderà nei mesi a venire – e, quindi, nel 2019.

Il 5G come trampolino per le imprese intelligenti

“In Italia abbiamo ancora molto lavoro da fare per cogliere appieno le opportunità del digitale, ma il 5G rappresenterà una vera e propria piattaforma in grado di accelerare l’adozione di nuovi servizi a supporto degli ecosistemi industriali che nasceranno nei prossimi anni”.

Con queste parole Paolo Baile, Communications, Media & Technology Lead presso Accenture Strategy Italia è intervenuto durante l’evento italiano dedicato al 5G alle relative tecnologie. Come vedremo, importanti investimenti sono stati fatti nel digitale durante l’intero corso del 2017 – e, in parte, nell’anno che sta per concludersi – ma grande attenzione è stata rivolta in particolare alle tecnologie e agli standard di quinta generazione. Baile ha dunque aggiunto:

“Le nuove tecnologie sono già una componente fondamentale del business di diverse imprese – secondo nostre stime le aziende italiane hanno speso nel digitale 14 miliardi di euro nello scorso anno – e lo saranno sempre di più nel prossimo futuro: quasi la metà dei manager (48%) pensa che gli investimenti in tecnologia cresceranno fino al 10%, con un ritorno stimato del capitale investito superiore all’80%.

Implementare il 5G sarà il tassello ancora mancante per trasformare il modello di business delle aziende e farle diventare imprese Intelligenti: organizzazioni che basano le proprie strategie su dati rilevanti raccolti in tempo reale, possono sfruttare appieno tecnologie complesse come l’Intelligenza Artificiale e sono in grado di aprirsi a collaborazioni in grado di generare valore incrementale”.


Pasquale Fusco

author-publish-post-icon
A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
                  Vuoi rimanere sempre aggiornato?

           Iscriviti alla nostra             Newsletter!

                                  Tranquillo, ti disturberemo solo
                                     una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link