fbpx
FeaturedNewsProdotti

Acronis Data Cloud 7.8: protezione semplice e sicura per i dati informatici

Acronis aggiorna la sua piattaforma Data Cloud: ecco tutte le novità dell'ultima release.

Acronis ha annunciato il lancio della nuova versione di Acronis Data Cloud, la piattaforma dedicata alla protezione dei dati informatici. L’aggiornamento arriva in occasione del 15esimo anniversario della società, da sempre dedita alla salvaguardia delle informazioni sensibili e alle soluzioni cloud. A tal proposito, tra le più gradite novità Acronis Data Cloud 7.8 introduce la cloud-to-cloud completa per Microsoft Office 365, la predisposizione del disaster ricovery, protezione dal ransomware migliorata e una soluzione d’autenticazione dati e firma elettronica basata su blockchain per i service provider.

Le novità, tuttavia, sono molte altre e pertanto andremo ad analizzarle insieme.

Acronis Data Cloud 7.8: le principali novità

La piattaforma di Acronis garantisce ai service provider la possibilità di commercializzare facilmente i nuovi servizi, mediante l’infrastruttura di gestione dei clienti esistente.

Con l’ultimo update, gli utenti possono sfruttare l’integrazione con Google Cloud e Microsoft Azure Cloud Services, grazie alla quale sarà possibile inviare i backup senza dover inciampare in configurazioni ostiche o elaborazione di contratti. In tal modo, i provider di servizi gestiti – comunemente noti come MSP – potranno usufruire dei data center di Google e di Azure eseguendo un semplice clic.

john zanni acronis

“La protezione dei dati informatici è un’esigenza per tutti, e noi rendiamo questo servizio semplice da vendere e da usare. Abbiamo ascoltato i suggerimenti dei nostri partner e abbiamo introdotto nuove funzioni che consentono di soddisfare più facilmente le esigenze dei loro clienti”, ha dichiarato John Zanni, CEO di Acronis.

“C’è un’enorme opportunità per i service provider che vogliono incrementare il proprio business senza dimenticare la crescente domanda in termini di cybersecurity. L’ultima versione di Acronis Data Cloud comprende una serie di feature e funzioni che i service provider possono sfruttare per assicurare soluzioni comprensive di backup, disaster recovery, e protezione dai ransomware”, dichiara invece Phil Goodwin, Research Director, Cloud Data Management and Protection, IDC.

Tra i vari miglioramenti c’è anche una semplificazione delle modalità d’utilizzo, sia per i partner che per i clienti. Come anticipatovi, troviamo una protezione completa di Microsoft Office 365, backup cloud-to-cloud per Exchange Online, OneDrive for Business e SharePoint Online; per la precisione, i backup vengono eseguiti direttamente tra Microsoft e uno dei data center su cloud protetti da Acronis.

La nuova release automatizza inoltre i piani di disaster ricovery mediante runbook, funzione che semplifica e velocizza il failover di più dispositivi su un sito di ripristino su cloud – e garantisce il ripristino dei sistemi nell’ordine corretto, al fine di mantenere le interdipendenze tra applicazioni su dispositivi diversi.

Oltre alla protezione avanzata dai ransomware – quella fornita da Acronis Active Protection – Acronis Data Cloud 7.8 presenta un nuovo servizio chiamato Notary Cloud. Basato su blockchain, questa feature si occuperà dell’autenticazione dei file, della firma elettronica e della verifica dei dati. In che modo? Creando un’impronta digitale univoca dei file e memorizzandola in un registro pubblico della blockchain, il che consente la convalida indipendente dell’autenticità dei file e della esistenza in un momento specifico.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker