Alibaba antitrust cinese

Alibaba, proprietaria di AliExpress, sotto la lente dell’antitrust in Cina
Action indaga la politica di Alibaba che prevede l'esclusività per i venditori, impedendo loro vendere i prodotti su piattaforme rivali

1 min


Come riportato dal sito Endgaget il regolatore del mercato cinese sta indagando su Alibaba, che possiede AliExpress, per presunta condotta monopolistica. Sotto la lente dall’antitrust cinese è la politica aziendale di Alibaba che pare obblighi i venditori ad offrire l’esclusiva se vogliono fare affari sulla loro piattaforma, vietando la partecipazione a siti di e-commerce rivali.

Rispetto alla causa con l’antitrust cinese, Alibaba ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma di aver ricevuto la notifica dell’agenzia e che collaborerà attivamente con le autorità di regolamentazione nelle indagini.  Con la notizia dell’ultima causa antitrust in Cina, le azioni di Alibaba sono scese di oltre l’8% alla borsa di Hong Kong.

Jack Ma

Ma i problemi per Jack Ma, proprietario di Alibaba non finiscono qui. Il magnante cinese ha un’altra società sotto inchiesta da parte delle autorità di regolamentazione cinesi ovvero Ant Group. Queste hanno bloccato la sua IPO miliardaria (considerata la più grande al mondo) a novembre. Il motivo di questo blocco è stato fatto per indagare sul tentativo di avvicinare il comportamento della fintech a quello delle banche, il che porterebbe l’azienda a necessitare di più capitali per finanziare almeno il 30% del totale che viene movimentato tramite prestiti (come previsto appunto per le banche cinesi).

L’antitrust cinese al lavoro non solo con Alibaba

A novembre, l’organismo di vigilanza cinese ha introdotto nuove leggi per limitare le attività di raccolta dati da parte delle aziende locali, che potrebbero essere abusive per i loro consumatori.

Anche aziende come Tencent, JD.com e Meituan sono state convocate questa settimana a un incontro che mirava a discutere nove regole per evitare pratiche anticoncorrenziali. La principale riguarda il divieto di vendere prodotti sottocosto per eliminare i concorrenti.

Inoltre, non è che queste siano le uniche aziende in difficoltà nel 2020. L’anno è stato particolarmente difficile per altri colossi della tecnologia: Google, Facebook, Apple e altre società sono state prese di mira e dalla FTC negli Stati Uniti, con l’accusa di pratiche anticoncorrenziali.

Amazon Basics - Borsa compatta per computer portatile con tasche...
  • Borsa sottile e compatta per trasportare laptop fino a 39,62 cm, senza inutili ingombri
  • Tasche accessorie per mouse, iPod, cellulare e penne
  • Include tracolla imbottita
  • Dimensioni interne: 37,33 x 5,58 x 28,44 cm (L x P x A)
  • Dimensioni esterne: 39,37 x 7,11 x 30,48 cm (L x P x A)
Borsa Porta PC Tracolla 15,6 Pollici Uomo e Donna Laptop Sleeve...
  • Borsa per laptop di alta qualità: Realizzato in soffice lanugine di alta qualità e poliestere resistente...
  • Buone prestazioni di protezione: L'interno della lavoro borsa per laptop è ricoperto da soffice lanugine e la...
  • Borsa per laptop portatile: La valigetta ha spallacci regolabili e staccabili. La tracolla nascosta consente...
  • Pratica custodia per laptop: Ci sono 5 tasche esterne dove è possibile riporre il caricabatterie, il cavo USB...
  • Cartella da 15,6 pollici: 42cm * 31.5cm * 4.5cm; Peso: 0,75 kg; Si prega di controllare le dimensioni prima di...

 


Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.