Cisco aumenta l’offerta di 1,9 miliardi di dollari per acquisire Acacia
Dopo i problemi tra le due aziende, la nuovaofferta ora è stata accettata

1 min


Dopo qualche problema che Cisco ha dovuto affrontare per l’acquisizione di Acaca, le due parti hanno trovato il bandolo della matassa. Cisco infatti ha deciso di aumentare la sua offerta di acquisto a 4,5 miliardi di dollari aggiungendo 1,9 miliardi di dollari ai 2,6 miliardi di dollari dell’offerta iniziale.

Sia Cisco, sia Acacia hanno affermato che l’acquisizione “modificata” dovrebbe concludersi entro la fine del primo trimestre solare del 2021, ma è ancora soggetta alle condizioni di chiusura, inclusa l’approvazione degli azionisti di Acacia. Una volta completata l’acquisizione, il CEO di Acacia Raj Shanmugaraj e i dipendenti dell’azienda entreranno a far parte della divisione Optics di Cisco.

Cisco, l’acquisizione di Acacia è strategica

All’inizio della scorsa settimana Cisco aveva intrapreso un’azione legale contro Acacia. L’8 gennaio l’azienda con sede a San Josè aveva richiesto un’ordinanza restrittiva temporanea al tribunale del Delaware  per impedire ad Acacia di rescindere il contratto di acquisizione. I dirigenti di Acacia avevano considerato l’accordo nullo dopo aver ottenuto l’approvazione fuori termine dalla Chinese Administration for Market Regulation (SAMR).

Cisco Acacia acquisizioneAumentando in modo significativo la sua offerta, Cisco mostra come l’ottica sia strategica nella sua roadmap e in particolare nelle soluzioni Acacia. Quest’ultima infatti sviluppa, produce e vende prodotti di interconnessione ottica coerente e ad alta velocità per accelerare le reti tra data center, operatori cloud e fornitori di servizi.

“Sia Cisco che Acacia si sono concentrati sull’aiutare i clienti a creare un ambiente operativo più semplice, con una visione condivisa per il futuro del routing e dello switching con ottiche collegabili”, ha affermato Bill Gartner, vicepresidente senior e direttore generale, Cisco Optical Systems and Optics Group“Insieme daremo il via alla nostra strategia per trasformare il mondo ottico come lo conosciamo, con soluzioni innovative per aumentare la capacità di rete all’interno e all’esterno del data center”.

“Manteniamo la nostra forte convinzione nei vantaggi strategici di entrare a far parte della famiglia Cisco e crediamo che ci consentirà di supportare meglio i nostri clienti esistenti, raggiungendo una maggiore presenza di nuovi clienti a livello globale”, ha affermato Raj Shanmugaraj, presidente e CEO di Acacia“Siamo lieti di aver raggiunto questo accordo con Cisco e siamo entusiasti di andare avanti con la combinazione che riteniamo trasformerà il settore ottico, fornendo allo stesso tempo grandi opportunità ai dipendenti di Acacia per continuare la loro innovazione”. 

Ballylelly M.2 NVMe SSD Adattatore NGFF a PCIE 3.0 X4 M Scheda di...
  • Adattatore host PCI Express 3.0 x4 Lane.
  • Conforme al SSD m.2 NGFF NVMe del protocollo PCI-E.
  • Supporta tasto M XP941 SM951 PM951 A110 m6e SSD, nessun tasto B applicabile m.2 SSD NVMe NGFF.
  • SSD M-Key m.2 NGFF NVMe (standard PCI-E) facile da inserire nel PC.
  • Con spia di lavoro.
EZDIY-FAB PCI Express M.2 SSD NGFF PCIe Card to PCIe 3.0 x4...
  • Supporta PCIe Gen3 e PCIe Gen2 M.2 NGFF 80mm, 60mm, 42 millimetri SSD
  • Supporta PCIe 1.0, PCIe 2.0 e PCIe 3.0 della scheda madre
  • Nota: questo adattatore è solo per 'M' chiave M.2 PCIe SSD come Samsung XP941 SSD. Non compatibile con una...
  • l'installazione rapida e senza problemi con il supporto nativo di OS / Include staffa full-profilo e la staffa...
  • Windows 10/8, Windows Server 2012 R2, Linux series, FWindows 10/8, Windows Server 2012 R2, serie Linux,...

Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.