fbpx
Scenario

Commvault: il punto sulla situazione a un anno di GDPR

Come ha influito questa tanto discussa implementazione?

Lo scorso anno, in questo periodo, entrava ufficialmente in vigore il Regolamento generale sulla protezione dei dati, noto con l’acronimo GDPR. Ricorderete tutti gli sforzi di compliance nei mesi precedenti l’implementazione di questa nuova normativa. Ora, a quasi un anno dalla sua introduzione, qual è la situazione? La protezione dei dati degli utenti è effettivamente migliorata? Ne parla Edwin Passarella, Manager, Sales Engineering, Large National Accounts, South EMEA & UKI di Commvault in una riflessione diffusa nelle ultime ore.

Il punto di vista di Commvault sul GDPR a un anno di distanza

Il ragionamento di Passarella ricorda come lo scorso 25 maggio fosse vissuto come una scadenza preoccupante per le aziende. Gli occhi del mondo e, in particolare, dell’Europa erano fissi su quel giorno, quando il GDPR sarebbe entrato in vigore. Tutti cercavano di prevedere in qualche modo quale sarebbe stato l’impatto sul panorama mondiale, oltre che cercare in ogni modo di prepararsi dal punto di vista tecnico e burocratico alla nuova normativa.

E ora? Beh, a giudicare dalla ricerca di Commvault, condotta in occasione del Data Protection World Forum, sembra che i risultati siano generalmente positivi. L’implementazione della normativa avrebbe apparentemente permesso di migliorare la condizione dei dati in diversi ambiti aziendali e offrire al pubblico una visione trasparente delle informazioni, mostrandone i processi di gestione ed evidenziandone il valore.

Passata anche la paura per multe ed eventuali richieste di ‘diritto all’oblio’. Il GDPR sembra essere ormai integrato nelle aziende, che ormai guardano ad altro. Non bisogna però distogliere lo sguardo da questo aspetto della gestione. Nonostante le proposte emerse negli ultimi 18 mesi infatti, non esiste una soluzione unica da installare e dimenticare.

A prescindere dalle dimensioni di un’azienda è importantissimo quindi che continui ad aggiornarsi sulle evoluzioni tecniche del GDPR e impegnarsi per raggiungere la conformità e mantenerla giorno dopo giorno.

Voi cosa ne pensate? Condividete il punto di vista di Edwin Passarella di Commvault sul GDPR? Come vi siete adattati alla normativa in questi mesi?

Tags

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker