fbpx
FeaturedProdotti

L’High Performance Computing di Lenovo al servizio di Dallara

Avete mai sentito parlare di Dallara? Si tratta di un’azienda italiana che si occupa della costruzioni di automobili da corsa. Una realtà che collabora con Alfa Romeo, Audi, Bugatti, Ferrari, Lamborghini e Maserati.

Realtà come quella di Dallara, che opera in un settore altamente competitivo, sono costantemente alla ricerca di un vantaggio, un vantaggio come l’High Performance Computing di Lenovo. Tanta potenza di calcolo quindi, indispensabile per la modellazione 3D, l’analisi strutturale, la fluidodinamica computazionale (CFD), l’analisi a elementi finiti (FEA) e i simulatori di guida, ma anche la possibilità di implementare un ambiente VDI (Virtual Desktop Infrastructure) che consentisse ai progettisti di lavorare da remoto.

Perché l’High Performance Computing di Lenovo?

Perché Dallara ha scelto Lenovo? A spiegarlo è Fabrizio Arbucci, CIO dell’azienda italiana: “Abbiamo detto a Lenovo che volevamo completare le simulazioni in un certo lasso di tempo e Lenovo Lab Services ha progettato una soluzione per noi. Alla fine del progetto abbiamo verificato che rispondesse a tutte le nostre esigenze”.

A rendere possibile questo il team di Lenovo Professional Services, due partner tecnologici locali, un cluster NeXtScale con nodi Lenovo nx360 M5 e una soluzione di storage software-defined implementata su server Lenovo System x3650 M5. L’azienda ha poi implementato 10 ulteriori server Lenovo ThinkSystem SR650 come base del proprio ambiente VDI.

“Oggi possiamo svolgere modelli CFD in sole due ore e mezza – spiega Arbucci – In precedenza occorrevano cinque ore, quindi si tratta di un miglioramento enorme. Quest’anno siamo stati in grado di eseguire una particolare simulazione della scia del veicolo, con 1,25 miliardi di celle, in sole 12 ore. Possiamo inoltre effettuare diverse simulazioni in contemporanea e in questo modo i diversi team e divisioni non devono attendere il proprio turno per effettuare le proprie analisi”.

Da non tralasciare poi i vantaggi del nuovo ambiente VDI: oggi i progettisti possono lavorare da remoto accedendo alle stesse prestazioni dell’ufficio tecnico. Tutti i dati poi vengono immagazzinati nei data center di Dallara, garantendo quindi una maggior sicurezza.

Anche configurare una workstation grafica è diventato estremamente semplice: bastano 5 minuti invece dei soliti due giorni di lavoro.

Arbucci conclude: “Oggi siamo in grado di effettuare un maggior numero di simulazioni CFD e FEA in tempi più brevi e abbiamo migliorato significativamente la flessibilità, la sicurezza e le prestazioni delle workstation. La tecnologia di Lenovo è alla base degli strumenti che utilizziamo nella nostra costante ricerca dell’eccellenza”.

Tags

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker