Geotab e webfleet solutions

Geotab e Webfleet Solutions insieme per una nuova dashboard
La dashboard mostra il calo dell’attività delle flotte in Europa offrendo anche indicazioni sull’andamento generale delle attività per ogni nazione

2 min


Geotab e Webfleet Solutions hanno unito le forze per aiutare a visualizzare l’impatto della pandemia COVID-19 sull’attività dei veicoli commerciali e supportare gli sforzi di recupero strategico. Le due aziende di trasporto connesso, mobilità e telematica hanno lanciato  una nuova dashboard per il rilancio della mobilità commerciale, che analizza i dati di oltre 3 milioni di veicoli connessi in tutto il mondo. Combinando la loro analisi dei dati, le due società mirano a offrire un maggiore livello di conoscenza che può fornire importanti informazioni per aiutare il processo decisionale di aziende e governi mentre continuano a confrontarsi con gli effetti del lockdown globale dovuto al COVID-19.

“Poiché il mondo deve affrontare sfide senza precedenti, ora è più importante che mai abbracciare una collaborazione aperta a supporto delle nostre comunità”, ha affermato Thomas Schmidt, CEO di Webfleet Solutions. “La collaborazione con Geotab in questa iniziativa congiunta non solo riunisce due leader nello spazio di gestione della flotta, ma ci consente di fornire approfondimenti basati sui dati sull’attuale salute economica dei paesi in Europa e Nord America. Ciò non solo aiuterà i nostri clienti a rimettere in sesto le loro attività, ma anche i governi e i responsabili delle decisioni mentre pianificano questo nuovo percorso di ripresa”.

I dati dalla dashboard di Geotab e Webfleet Solutions

Esaminando l’attività dei veicoli commerciali in tutti i paesi dell’Europa e del Nord America, inclusi USA,  Italia e Regno Unito, la dashboard  fornisce informazioni dettagliate sul movimento dei veicoli predisposti per le attività commerciali nei due continenti. Inoltre, gli utenti possono sfruttare la dashboard per comprendere l’impatto in settori specifici come l’edilizia, i servizi alle imprese e la logistica dei trasporti. L’attività di trasporto commerciale viene misurata settimanalmente rispetto ai livelli di base pre-COVID-19 per fornire un indicatore dello stato del settore.

Secondo la dashboard di Geotab e Webfleet Solutions l’attività dei veicoli commerciali in Europa è calata del 36% durante la pandemia, mentre in nordamerica è diminuita del 20% nel punto più basso. La scorsa settimana, escluse le festività, l’attività dei veicoli commerciali in Europa (18-20 maggio) ha raggiunto l’86% dei suoi normali livelli di attività mentre l’attività dei veicoli commerciali in Nord America (19-22 maggio) era al 90%.

“Mentre industrie, aziende, paesi e città iniziano a valutare e attuare le loro strategie post-COVID-19, l’attività di trasporto commerciale può e deve essere utilizzata come indicatore chiave della salute economica”, ha affermato Neil Cawse, CEO, Geotab. Insieme a Webfleet Solutions, abbiamo preso una posizione univoca per sfruttare e analizzare i nostri dati in funzione del bene più grande, fornendo ai nostri clienti e alle nostre collettività, in egual modo, delle informazioni basate sui dati e approfondite come mai prima d’ora. Questa dashboard non serve solo come strumento per spingere la ripresa dal COVID-19, ma riflette la potenza dei dati dei veicoli connessi, che rappresentano uno strumento essenziale per supportare gli sforzi congiunti e globali tesi alla ripresa, valicando oceani, confini e industrie”.

Le informazioni chiave per la ripartenza

Dalla dashboard ha rivelato altre informazioni chiave quali:

  • Tassi di recupero più rapidi in Europa, con l’attività dei veicoli commerciali che aumenta più rapidamente dal suo punto più basso rispetto al Nord America.
  • Un costante aumento dell’attività dei veicoli commerciali in Europa, esclusi i fine settimana e le festività, con un aumento del 4,6% basato sui livelli di attività dall’11 al 15 maggio al 18-20 maggio.
  • Un aumento dell’attività dei veicoli commerciali nordamericani del 2,2% nello stesso periodo di due settimane, esclusi i fine settimana e i giorni festivi.
  • L’Italia – uno dei paesi più colpiti dalla pandemia e anche fra quelli con procedure di blocco molto rigide – rispetto agli altri paesi europei ha ovviamente riscontrato una maggiore flessione delle attività delle flotte rispetto ai livelli pre-Covid. Tuttavia, l’attività delle flotte è già aumentata a partire da aprile e continua a evidenziare una crescita costante che al 22 maggio è arrivata già all’87%.


Danilo Loda

author-publish-post-icon









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link