Google Workspace copertina

G Suite diventa Google Workspace: tutto quello che c’è da sapere
Nuovi loghi e maggior integrazione

1 min


Google ha annunciato un rebranding  e un redesign della sua gamma di prodotti per la produttività da ufficio. G Suite, infatti, si chiamerà da ora in poi Google Workspace e, grazie a un nuovo look e a nuove funzionalità, proverà ad allargare la sua presenza all’interno del mondo business.

Google Workspace, cosa c’è di nuovo

Il cambiamento coinvolge tutti i prodotti contenuti nella vecchia G Suite, ovvero Gmail, Docs, Meet, Sheets e Calendar. Questi strumenti, oltre a cambiare singolarmente dal punto di vista di loghi ed estetica, lavoreranno in maniera sempre più unita. Ad esempio, sarà possibile aprire e modificare documenti in maniera contestuale a una Chat di gruppo, in modo da non dover fare avanti e indietro verso una nuova scheda. Dall’interno di un documento, con più persone intente a modificarlo, sarà poi possibile far partire una videochiamata Meet direttamente con tutti i presenti.

Google Workspace Chat Doc GIFL’idea di fondo è quella di permettere alle persone di fare tutto da un’unica interfaccia, ovvero quella di Gmail. Questa filosofia è già in qualche modo arrivata anche alle versioni consumer dei prodotti Google, con ad esempio l’integrazione di Google Meet direttamente dentro il web client email.

Tempi incerti, prezzi certi

L’azienda è stata vaga sulla data di arrivo di queste funzionalità, indicando semplicemente come periodo “nelle prossime settimane” o “nei prossimi mesi”. Per gli utenti non-business, comunque, queste novità arriveranno sicuramente dopo, quindi sicuramente nell’ordine dei “mesi“. Sembra inoltre che le novità riguarderanno solo l’ambiente desktop, e non le app per AndroidiOS, destinate almeno per ora a rimanere separate e distinte.

Google Workspace tariffe

Dal punto del piano tariffario, invece, i dettagli sono già disponibili sulla pagina dedicata. Oltre ai già presenti piani Basic e Business (diventati rispettivamente Business StarterBusiness Standard) si è aggiunto un nuovo piano, intermedio a quello Enterprise e chiamato Business Plus. Oltre alla differenza di prezzo e alla maggior disponibilità di partecipanti per riunione e di storage, si differenza rispetto ai primi due per la presenza di controlli di gestione e sicurezza avanzati per i dispositivi.

OffertaBestseller No. 1
Acer Chromebook, Touchscreen, Spin 311 CP311-3H-K0KH Notebook con...
  • IL FUTURO DELL'ELABORAZIONE: basso consumo energetico e velocità del software grazie al processore MTK MT8183...
  • BATTERIA CARICA TUTTO IL GIORNO: Chrome OS ottimizza le prestazioni della batteria e ti permette di fare di...
  • CHROME OS: sistema operativo veloce, semplice e sicuro creato da Google e progettato per come viviamo oggi. Si...
  • ALTA PRODUTTIVITÀ: sul web o con la miriade di app disponibili nel Google Play Store, Chrome OS ti consente...
  • MOBILITÀ SENZA CONFINI: la portabilità è la caratteristica chiave di questo Chromebook Acer, più piccolo...
Bestseller No. 2
ASUS Chromebook C423NA-EB0287, Notebook in alluminio con Monitor...
  • Notebook con design moderno, ultra-sottile e leggero con un peso di solo 1.2Kg, in lega di alluminio...
  • Display FHD con cornici sottili NanoEdge, rapporto screen-to-body del 78% e cerniera piatta fino a 180° per...
  • Funzionalità garantite da processore Intel Celeron N3350, scheda grafica integrata Intel HD Graphics 500 e...
  • Batteria fino a 10 ore di autonomia per portarlo sempre con te
  • Perfetto per chi cerca un Notebook pratico e compatto, dall'interfaccia semplice e intuitiva per il lavoro, lo...

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link