integrazione solarwinds RMM EDR

Un’unica dashboard per gestire i dispositivi con efficienza
Al via l'integrazione tra SolarWinds RMM ed EDR: gli utenti possono monitorare e gestire la sicurezza degli endpoint da una singola dashboard

2 min


SolarWinds, provider leader di software potenti e convenienti per la gestione IT, oggi ha annunciato la completa integrazione di SolarWinds Endpoint Detection and Response (EDR) all’interno di SolarWinds Remote Monitoring and Management (RMM), che consente agli utenti di configurare e gestire la sicurezza degli endpoint con maggiore efficienza, riducendo i rischi legati alla sicurezza per i clienti e le loro attività.

Arriva l’integrazione tra SolarWinds EDR e RMM

SolarWinds EDR (con la tecnologia SentinelOne) aiuta a difendere gli endpoint da una grande varietà di attacchi in tempo reale, durante l’intero ciclo di vita della minaccia. La soluzione offre ai partner di SolarWinds la possibilità di visualizzare i dati su minacce e incidenti per aiutare loro e i relativi clienti a stare al passo con le minacce. Inoltre, offre una maggiore visibilità delle attività sospette e degli attacchi avanzati da una singola dashboard. Se un attacco sferrato va a buon fine e si verifica una violazione, la quarantena e il rollback automatici (soltanto nel sistema operativo Windows) aiutano a garantire il ripristino veloce e un periodo di inattività minimo per il cliente.

L’integrazione EDR offre ai partner di SolarWinds la possibilità di implementare e gestire l’agent sui dispositivi Windows gestiti tramite RMM. Fornendo protezione e sicurezza per gli endpoint a livello aziendale. I partner possono accedere alla dashboard EDR, alla gestione delle minacce e alla configurazione dei criteri senza lasciare l’interfaccia RMM, durante l’implementazione dell’agent e gli aggiornamenti automatici, in modo tale che gli utenti possano tornare rapidamente operativi con la funzionalità EDR.

Un modo più semplice di gestire, monitorare e proteggere i dispositivi da una sola dashboard

Bryan Gibson, vicepresidente e Lead Engineer di PCnet, ha commentato: “L’integrazione delle funzionalità EDR in SolarWinds RMM semplificherà notevolmente la nostra capacità di gestire, monitorare e proteggere i dispositivi da un’unica dashboard unificata. Possiamo implementare correzioni ed eseguire il rollback per un’ampia gamma di minacce. Questo offre ai nostri clienti una grande tranquillità. Questa integrazione ci consente di essere operativi da subito”.

“SolarWinds EDR è un prodotto di livello superiore e si adatta perfettamente alle esigenze dei nostri clienti. Forniamo soluzioni tecnologiche per utenti normali, non soluzioni tecnologiche solo per gli esperti IT. L’integrazione EDR con RMM offre ai nostri clienti la massima tranquillità e ci aiuta a proteggerli dalle minacce alla sicurezza dietro le quinte, in modo che possano gestire la loro attività e quelle dei loro clienti in tutta sicurezza.” ha dichiarato Karlos Barltrop, amministratore delegato di Entire IT.

“Gli MSP devono mantenere gli utenti operativi mentre proteggono i dispositivi. Grazie all’integrazione delle funzionalità EDR e del monitoraggio remoto in un singolo ambiente offriamo loro il potere e la visibilità per rimanere un passo avanti rispetto ai criminali. In modo da poter aiutare i loro clienti a difendersi dai ransomware, dagli attacchi zero-day e dagli incessanti nuovi attacchi delle minacce online in continuo mutamento.” afferma Alex Quilter, vicepresidente di Product Strategy, SolarWinds MSP.


Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.