fbpx
Scenario

Le macchine virtuali Microsoft Azure integrano le CPU AMD EPYC

I processori AMD di ultima generazione sono stati scelti da Microsoft per l'elaborazione dei dati delle virtual machine basate su Azure

Microsoft Azure e AMD continuano nella loro partnership che prevede l’adozione dell’hardware dell’azienda di Sunnyvale in una serie di prodotti destinati al mondo cloud e virtuale. La novità riguarda la presenza di  processori AMD EPYC 7452  nelle nuove macchine virtuali Azure serie D e serie E, mentre la preview della macchina virtuale Azure NVv4 VM verrà alimentata da processori AMD EPYC di seconda generazione e GPU Radeon Instinct.

Velocità di calcolo e qualità/prezzo superiori

Le macchine virtuali Azure delle serie Da e Ea con CPU AMD EPYC, sono le più veloci della loro classe, fornendo fino a 96 vCPU, 672 GB di RAM DDR4 e 2,4 TB di storage temporaneo basato su SSD. Le virtual machines della serie Ea offrono inoltre un rapporto qualità/prezzo superiore del 22% rispetto alla concorrenza per quanto riguarda i carichi di lavoro in ambito database.

19280302_Epyc Rome Half Delidded_Top Open.png

Le macchine virtuali Microsoft Azure NVv4, le prime soluzioni desktop virtuali di Windows Azure supportate da processori AMD EPYC di seconda generazione e acceleratori grafici Radeon Instinct, sono ora disponibili in anteprima. Queste virtual machine offrono un’esperienza completa per un’ampia varietà di scenari di cloud computing. Includono il raffreddamento passivo e la tecnologia di virtualizzazione hardware AMD MultiGPU conforme allo standard industriale SR-IOV (Single Root I/O Virtualization) e introducono inoltre il partizionamento delle GPU su quattro nuove opzioni. Utilizzando questa soluzione i clienti possono quindi contare su una maggiore flessibilità, avendo la possibilità di utilizzare desktop virtuali dedicati per CPU/GPU, ed offrendo quindi la migliore esperienza applicativa ai propri dipendenti a prescindere dai carichi di lavoro.

Azure Data Exmpler conta sulle CPU AMD EPYC

Inoltre, AMD e Microsoft stanno espandendo la loro partnership tramite Azure Data Explorer, un servizio di analisi dei dati gestiti per ingestione quasi in tempo reale e disponibile con query ultra veloci. Azure Data Explorer utilizza il calcolo di Azure disponibile in commercio basato su AMD EPYC per fornire analisi interattive, innovative ed economiche.

Tags

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker