Lenovo ThinkCentre M90n Nano è stato presentato lo scorso anno dall’azienda con l’intento di offrire agli acquirenti un computer flessibile, potente e con le dimensioni di un libro tascabile. Lenovo sarà riuscita a mantenere le promesse? Ne parliamo in questa recensione.

Lenovo ThinkCentre M90n Nano: le caratteristiche tecniche

Prima di raccontarvi come si è comportato il mini PC di Lenovo diamo uno sguardo alle principali caratteristiche tecniche.

Dimensioni: 17,9 cm x 8,8 cm x 2,2 cm
Peso: 505 g
CPU: Intel Core i7-8665U vPro
RAM: 16 GB
Spazio di archiviazione: 512 GB SSD
VGA: Intel UHD Graphics 620
Sistema operativo: Windows 10 Pro
Porte: 4 USB 3.1, 2 USB-C, 1 jack da 3,5 mm, 1 Display Port, 1 RJ-45
Connettività: 802.11 a/c WLAN, Bluetooth 4.0
Alimentatore: adattatore da 65 W

Compatto per stare davvero ovunque

Lenovo ThinkCentre M90n recensione mini PCPartiamo dal design e, soprattutto, dallo chassis. Realizzato in plastica, il case in realtà è solido e robusto, tanto da guadagnarsi la certificazione militare MIL-STD 810G.

Esteticamente è piuttosto tradizionale. Il parallelepipedo, che pesa poco più di mezzo chilo e che riprende lo schema cromatico tipico dei prodotti business di Lenovo, presenta il logo ThinkCentre sulla parte superiore, con il puntino della “i” che si illumina quando il PC è acceso. Sulla parte frontale invece abbiamo il tasto di accensione, uno degli ingressi USB-C, due porte USB e il jack da 3,5 mm; sul retro invece troviamo l’ingresso dedicato all’alimentazione, la DisplayPort, due porte USB, un USB-C, la porta Ethernet e lo slot dedicato al lucchetto Kensington.  Sul lato inferiore infine troviamo i fori per la staffa, il che vi permette di collocare Lenovo ThinCentre M90n Nano praticamente ovunque.

Il punto forte di questo computer è esattamente questo: le dimensioni compatte e il peso contenuto vi aiutano a posizionarlo davvero ovunque. Potete quindi tenerlo sulla scrivania, ancorarlo ad un monitor o ad una TV oppure agganciarlo ad un muro. Tutto ciò che vi serve è una staffa VESA.

Cosa posso fare con questo mini PC?

Lenovo ThinkCentre M90n recensione ingressiSfatiamo un mito: un mini PC non è una macchina poco performante. In realtà permette di soddisfare le esigenze della maggior parte delle imprese. A bordo infatti troviamo ormai processori di tutto rispetto, un buon quantitativo di RAM e tutta lo spazio necessario.

Il modello che abbiamo avuto modo di provare ha messo a nostra disposizione un processore Intel Core i7 vPro di ottava generazione da 1,9 GHz, 16 GB di RAM, 512 GB di memoria e la grafica integrata Intel UHD 620. Una combinazione che non solo permette di navigare, gestire file Excel pesanti e partecipare a videoconferenze, ma addirittura di montare video con Adobe Premiere Pro 2020, modificare file vettoriale con Illustrator ed editare fotografie con il caro vecchio Photoshop. Insomma, difficilmente metterete in crisi Lenovo ThinkCentre M90n Nano.

Questo però non lo rende privo di difetti. Due in particolari quelli che abbiamo individuato: da un lato non potrete espandere la RAM, dall’altro invece il sistema può diventare abbastanza rumoroso quando chiamato a svolgere compiti più onerosi.  Naturalmente nulla di estremamente fastidioso, ma valutate questo fattore prima di procedere all’acquisto.

Lenovo ThinkCentre M90n Nano recensione: acquistarlo oppure no?

Lenovo ThinkCentre M90n recensione pro controCerchiamo di tirare qualche conclusione. Lenovo ThinkCentre M90n Nano è disponibile sul mercato ad un prezzo che si aggira intorno ai 650 euro. Considerando le performance offerte dalla macchina, è indubbiamente un costo più che adeguato, soprattutto se cercate un prodotto versatile e davvero molto compatto.

Naturalmente non immaginatelo unicamente come un PC da ufficio. In realtà potrebbe benissimo affiancare monitor della sorveglianza, essere associato ad un display di servizio o dare vita ad un utile media center.

Lenovo ThinkCentre M90n Nano

Pro Pros Icon
  • Dimensioni e peso compatto
  • Estremamente solido
  • Buone performance
  • Una marea di ingressi
Contro Cons Icon
  • Può diventare abbastanza rumoroso
  • Non potete espandere la RAM

Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                  Vuoi rimanere sempre aggiornato?

           Iscriviti alla nostra             Newsletter!

                                  Tranquillo, ti disturberemo solo
                                     una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link









 




 

 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link