Matrix42, cresce il fatturato e annuncia nuove nomine
Nonostante la pandemia Matrix42 ha registrato un aumento delle nuove licenze pari al 232%

1 min


Matrix42, riorganizza la propria struttura gestionale con due nuove nomine: dal 1° settembre 2020 Dirk Eisenberg, dipendente senior e Vice President R&D, ha assunto la carica di Chief Technology Officer. Roberto Casetta, che in precedenza ha ricoperto la carica di Vice President Global Sales, diventa Chief Revenue Officer e sarà responsabile dell’area marketing e vendite dell’intera azienda.

Matrix42
Roberto Casetta, Chief Revenue Officer di Matrix42

“La pandemia di COVID-19 ha accelerato la migrazione verso spazi di lavoro digitali. I nostri clienti richiedono soluzioni innovative di workspace management per poter gestire i loro dipendenti durante la crisi e assicurarsi che rimangano protetti e produttivi. Per rispondere a questa esigenza, Matrix42 ha bisogno di un’organizzazione e di una struttura organizzativa che la renda più agile e flessibile”, ha dichiarato Oliver Bendig, CEO di Matrix42. “In questo modo possiamo perseguire il nostro obiettivo, diventare leader di mercato nel digital workspace management, e offrire un servizio migliore ai nostri clienti”.

Matrix42 in crescita nel cloud e negli abbonamenti

 Nonostante la crisi dovuta alla pandemia, al termine del secondo trimestre 2020, Matrix42 ha registrato un aumento del fatturato delle nuove licenze del 23% rispetto al 2019. La rete di partner comprende ora 85 aziende in tutto il mondo, tra cui Telcat, ITHEC, Tower IT e Gruppo ICS. Inoltre, l’organico è cresciuto fino a superare le 450 unità.

I settori del cloud e degli abbonamenti hanno registrato una crescita straordinaria del 93% rispetto all’anno precedente, segno che in futuro il cloud rivestirà particolare importanza nel mercato del workspace management e nel portafoglio prodotti di Matrix42. Grazie all’acquisizione del provider americano di asset intelligence FireScope, Matrix42 ha creato le condizioni necessarie per accrescere ulteriormente il proprio business ed essere maggiormente presente nel mercato internazionale. Di conseguenza, tutti i prodotti dell’azienda in futuro saranno disponibili come servizi cloud tramite Microsoft Azure. “La nostra strategia “Cloud and Subscription First” ci consente di poter offrire ai nostri clienti soluzioni semplici, sicure e integrate”, ha affermato Bendig.


Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.