Scenario

Oil & Gas: IoT e tecnologie cloud al centro degli investimenti nel settore

I trend degli investimenti nei prossimi cinque anni secondo gli ultimi report

In un ambiente ostico come quello Oil & Gas, una dei più grossi ostacoli è l’incertezza sul prezzo degli idrocarburi e sul ritorno degli eventuali investimenti tecnologici. Minsait, società di Indra, ha realizzato uno studio attraverso un sondaggio globale a cui hanno partecipato 263 manager, sulle tecnologie che stanno trainando il settore.

Il report

report oil & gas

La maggior parte degli intervistati scommette sull’automazione, sulla robotica e sulle smart machine; queste sono le conclusioni del report “New technology frontiers in the Oil & Gas industry”. Nonostante le previsioni siano davvero difficili, le nuove opportunità di business sono supportato da notevoli miglioramenti in termini di efficienza.

Il report, uno dei più completi ed aggiornati del settore Oil & Gas, tiene conto del calo dei prezzi delle materie prime, della pressioni e dei costi dovuti ai rigidi standard ambientali e alle tecnologie emergenti, sempre già avanzate e sostenibili. Come in tutti gli altri settori, l’industria 4.0 e la digitalizzazione sono sempre più una chiara occasione di business. I ritorni di investimento potrebbero essere elevati. Il report completo è disponibile al seguente link.

 

Le conclusioni in numeri

Secondo lo studio effettuato il 44% degli investimenti in applicazioni tecnologiche riguarda la Green Energy mentre per quanto riguarda gli investimenti sulle tecnologie digitali, il 48% ha investito sulla digitalizzazione (Internet of Things e Mobility & Cloud), il 41% sull’intelligenza artificiale (IA) ed il machine learning ed il 36% sull’automazione.

Le motivazioni alla base degli investimenti sono molteplici ma il 60% degli intervistati ritiene importante il miglioramento dell’efficienza e la riduzione dei costi. Il 47% pensa ai vantaggi competitivi ed il 35% alla riduzione dell’impatto ambientale. Le aziende coinvolte sono per tre quarti aziende private, la restante parte statali.

Luis Abril, direttore di Energy, Industry, Consumer e Business Management Solutions di Minsait, sostiene che “l’Internet of Things (IoT), l’Intelligenza Artificiale (AI) e la robotica promuoveranno lo sviluppo di infrastrutture con un livello più alto di intelligenza e automazione, grazie all’uso di sensori gestiti a distanza e all’enorme volume di dati che possono già essere elaborati e gestiti in tempo reale per raggiungere miglioramenti operativi“.

Secondo Minsait, le tecnologie digitali consentono alle aziende del settore di generare profitti ed essere competitive grazie ad una gestione più efficiente dei dati e delle piattaforme dedicate. La visualizzazione dei dati in tempo reale, ad esempio, consente di prendere decisioni migliori e più velocemente. In quest’ottica Minsait offre alle aziende che si occupano di Oil & Gas la possibilità di migliorare significativamente i loro processi dalla produzione alla logistica e sicurezza.

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker