reputazione online cybersecurity

Reputazione aziendale a rischio senza cybersecurity
Secondo l'87% dei CISO italiani i danni al brand e alla reputazione aziendale sono il rischio principale

1 min


La reputazione aziendale è il rischio maggiore se non si applicano le giuste misure di cybersecurity. La ricerca di Proofpoint ha consultato un campione di CISO (Chief Officer Security Officer) italiani, che hanno risposto in maniera quasi unanime. I danni al brand e alla reputazione della azienda sono il più grande rischio (87%). Seguono la perdita di dati (80%), con le interruzione dell’attività al terzo posto (74%).

La ricerca ha fatto emergere anche un altro dato: oltre la metà (52%) delle aziende nel corso del 2019 ha subito un attacco informatico. Il buon nome dell’azienda, di ogni azienda è quindi sotto attacco da parte dei cybercriminali.

Cybersecurity, prima linea per la difesa della reputazione aziendale

Nell’universo di contenuti pubblicitari e campagne marketing, il brand di un’azienda si costruisce con moltissima fatica e si solidifica con risultati ottimi nel tempo. Diventa l’asset più importante per ogni azienda, che deve essere protetto da ogni reparto. Servono buoni prodotti o servizi, rapporti positivi con i clienti, operazioni marketing e branding mirate. Ma serve anche una cybersecurity capace di mantenere alta la reputazione aziendale.minacce interne proofpoint“I rischi legati alla cybersecurity sono molteplici, tutti con un impatto sull’operatività e sul business delle aziende, influendo in modo sostanziale sul brand e sulla sua percezione esterna. Una strategia efficace di cybersecurity non difende solamente dati e reti, ma protegge il brand, che è l’essenza stessa dell’impresa,” spiega Luca Maiocchi,  country manager di Proofpoint Italia.

La ricerca di Proofpoint “Facciamo Sistema – Cybersecurity“, condotta tra maggio e giugno 2020 coinvolgendo oltre 138 CSO/CISO in diversi settori industriali italiani, mostra come anche il settore IT sia coinvolto da vicino nella tutela del brand. Serve quindi un approccio più sinergico nella protezione della sicurezza aziendale, specie in questo periodo di lavoro da remoto. Una password più sicura è il primo passo per proteggere il brand della propria azienda.

Microsoft Surface Laptop 3, 15", AMD Ryzen 5 3580U, RAM 8 GB, SSD...
  • Sottile e leggero, Surface Laptop 3 è facile da trasportare
  • Livelli superiori di velocità e prestazioni, per fare tutto quello che vuoi tu, con i processori di ultima...
  • Porte USB-C(tm) e USB-A per connettersi a schermi, Docking Station e molto altro ancora, e persino per...
  • Gli altoparlanti Omnisonic ancora più avanzati, nascosti sotto la tastiera, offrono un incredibile suono...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.