fbpx
FeaturedNewsScenario

Satya Nadella, CEO di Microsoft: “Le nuove tecnologie possono supportare la crescita delle aziende italiane”

Al Microsoft Innovation Summit si è parlata di imprese, intelligenza artificiale e del progetto Ambizione Italia

MILANO – Satya Nadella a Milano per la prima volta per parlare della crescita delle aziende italiane. È successo oggi all’Università Bocconi in occasione del Microsoft Innovation Summit, il palco dedicata al tema dell’innovazione e fortemente centrato sulle tecnologie che possono – e devono – aiutare le imprese nostrane ad affrontare tanto il presente quanto il futuro.

Il digitale sta rivoluzionando il modo in cui viviamo e lavoriamo e impattando ogni aspetto dell’economia e della società, anche in Italia, ove stiamo collaborando con importanti organizzazioni per aiutarle a crescere in questo momento di grande innovazione tecnologica – ha affermato Satya Nadella, CEO di Microsoft. – Ci impegniamo affinché tutti, nessuno escluso, possano beneficiare delle opportunità della tecnologia. È questo il motivo per cui investiamo in programmi come Ambizione Italia, per offrire adeguate competenze digitali ai professionisti di oggi e alle generazioni future”.

Gli strumenti per crescere, evolversi e distinguersi

Nadella si è fortemente concentrato sugli strumenti messi a disposizione dal colosso americano e progettati per aiutare le aziende nel loro percorso di crescita, portando alcuni esempi concreti di quello che questi tool possono fare nel concreto.

Pensate ad esempio a Poste Italiane, che ha intrapreso un viaggio a 360° verso la trasformazione digitale con l’obiettivo di migliorare produttività e collaborazione, contribuendo al rinnovamento della rete degli uffici postali e dell’ecosistemi di servizi per i cittadini, le imprese e la Pubblica Amministrazione. Una trasformazione che passerà anche da Microsoft 365 e Dynamics 325, strumenti che inaugureranno un modo di lavorare più efficiente e sicuro.

Spazio anche ad illimity che si è affermata come prima banca cloud native in Italia. Tutto questo contando su un’infrastruttura IT efficace e scalabile basata sul Cloud. A supporto del business model completamente digitale, illimity ha inoltre scelto di avvalersi dell’intero ecosistema cloud di Microsoft, adottando Azure, Dynamics 365 e Microsoft 365, ottimizzando così i processi, centralizzando la gestione del dato e migliorando il servizio agli utenti e, al contempo, inaugurando un nuovo modo di lavorare più produttivo.

Altrettanto significativa la collaborazione con TIM, legata all’intelligenza artificiale e al nuovo assistente digitale Angie, che si avvale proprio della potenza computazione del cloud e dei servizi cognitivi di Azure per permettere ai clienti di interagire con l’operatore telefonico in tempo reale, avvalendosi di un comodo supporto tecnico. Questo però è solo l’inizio: in futuro TIM punta a rendere ancora più naturale la relazione con il chatbot attraverso strumenti di miglioramento continuo dei dialoghi e della User Experience.

Natuzzi Italia, eccellenza del Made in Italy, ha deciso di puntare invece sulla Mixed Reality. L’azienda ha infatti lanciato il suo primo “Augmented Store“, store in cui viene utilizzato HoloLens per consentire ai clienti di vagliare le moltiplici opzioni della collezione, cambiando anche colori e materiali per creare il proprio divano ideale.

Al Microsoft Innovation Summit anche un progetto con gli Istituti Clinici Scientifici Maugeri basato sull’applicazione Reply X-RAIS. Grazie alla collaborazione con Microsoft e Laife Reply, società specializzata in ambito Healthcare, ICS Maugeri ha fatto leva sull’AI per la diagnosi precoce del cancro al seno. L’Intelligenza Artificiale di Microsoft aiuta il medico nella refertazione, mettendo in luce automaticamente anomalie e classificazione e di conseguenza riducendo falsi negativi e aumentando la tempestività degli interventi.

Ambizione Italia: il progetto di accelerare la diffusione di competenze digitali

A otto mesi dall’avvio di Ambizione Italia, il progetto di formazione, aggiornamento e riqualificazione di giovani, NEET e professionisti in chiave digitale, sono oltre 120.000 le persone formate grazie alle academy, i corsi di formazione, i laboratori, le sessioni online e gli incontri che Microsoft ha organizzato insieme ai propri partner.

Oggi Ambizione Italia si amplia grazie all’estensione della propria collaborazione a 3 nuove aziende partner, ossia TIM, Poste Italiane e EY. L’obiettivo è quello di integrare integrare il curriculum studi dell’ultimo anno del corso di laurea Magistrale, offrendo competenze digitali avanzate attraverso un’esperienza innovativa di apprendimento e sperimentazione delle tecnologie del futuro. L’ambizione è quella di coinvolgere tutte le università italiane sviluppando workshop di avvicinamento al mondo del lavoro, così da consentire ai giovani di dotarsi di skill adeguate e contribuendo all’occupazione nel nostro Paese.

Impossibile infine non parlare del Protocollo di Intesa con Borsa Italiana, un accordo che amplia Ambizione Italia integrando la formazione e l’aggiornamento di 500 top manager delle aziende quotate a Piazza Affari nei prossimi 2 anni. La collaborazione si tradurrà in corsi e appuntamenti dedicati all’Intelligenza Artificiale con l’obiettivo di promuovere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie a sostegno della crescita.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker