servizi cloud

Nonostante la Digital Transformation sia riuscita a coinvolgere quasi tutta Europa, sembra che ogni paese continui ad avere le proprie esigenze in termini di IT e di servizi Cloud. Questa situazione ha spinto Aruba ad analizzare la situazione nei tre mercati principali in cui la società ha una presenza attiva, ovvero Polonia, Regno Unito e Italia. 

La situazione in Polonia

Ad esprimere alla perfezione la posizione della Polonia nei confronti dei servizi Cloud è un termine: diffidenza. L’87% delle aziende del paese sarebbe infatti ancora dotato di un’infrastruttura fisica, affiancato dal 27% che ha scelto di adottare le soluzioni Cloud.

Nonostante i dati positivi di questi ultimi, tra cui la disponibilità del servizio tramite Internet e i costi inferiori di attivazione, il 63% degli intervistati da Aruba avrebbe indicato la preoccupazione per la sicurezza dei dati come principale motivazione per cui continuare a detenere una struttura fisica.

In questa direzione si evolvono anche le aziende che, invece, hanno scelto il Cloud: queste ultime tendono infatti ad adottare maggiormente soluzioni di cloud privato, perfette per mantenere un controllo diretto sulla sicurezza dei propri dati.

I servizi Cloud in Italia

Completamente diversa dalla situazione della Polonia per quanto riguarda l’adozione dei Servizi Cloud è l’attualità italiana.

Stando ai dati raccolti da Aruba, infatti, nel 2018 il mercato del cloud pubblico in Italia avrebbe raggiunto un valore di quasi 1.5 miliardi di euro, con una crescita del 26,3% rispetto al 2017.

La situazione Cloud nel Bel Paese si sarebbe evoluta anche come natura: dal boom della soluzione ibrida registrato nel 2017, la tendenza più evidenziata ad oggi sarebbe l’introduzione delle strategie multi-cloud nelle aziende, viste come capaci di fornire un servizio di livello superiore ad un buon prezzo!

Per quanto riguarda il Regno Unito

Situazione simile a quella italiana è quella evidenziata da Aruba nel Regno Unito, dove la strategia multi-cloud sembra aver preso il sopravvento, arrivando a coinvolgere perfino l’81% delle aziende.

La metà delle rimanenti società coinvolte nella ricerca ha invece annunciato la propria intenzione di passare a servizi cloud multipli nel prossimo futuro, così da portare il 93% delle aziende a sfruttare questi servizi nel solo arco di due anni.

A stupire, più del numero di società adottanti soluzioni Cloud, è la loro velocità. Solo sette anni fa, infatti, nel Regno Unito nemmeno la metà (48%) delle organizzazioni utilizzava consapevolmente servizi basati su cloud!


Like it? Share with your friends!

Maria Elena Sirio

author-publish-post-icon
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.