News

Servizi digitali pubblici, i cittadini europei chiedono vere innovazioni

Un'indagine condotta da SAP SE svela il bisogno dei cittadini europei di servizi digitali pubblici efficienti e innovativi

servizi digitali

Uno studio recentemente condotto dalla società di ricerca sensation.io e SAP ha rivelato come i cittadini europei siano desiderosi di ottenere più servizi digitali pubblici.

I cittadini chiedono più servizi digitali pubblici

Stando ai dati derivanti dallo studio condotto da sensation.io e SAP SE, i cittadini europei sono continuamente alla ricerca di vere innovazioni quando si tratta di dati personali, ma solo a condizione che le loro informazioni personali siano al sicuro e rimangano private.

Proprio per questo la ricerca ha voluto concentrarsi principalmente sulla percezione, l’interazione e la priorità dei cittadini nei confronti dei servizi digitali pubblici, e sulla loro valutazione in termini di fiducia e trasparenza, rivelando:

  • IL 38% dei cittadini statunitensi intervistati e il 47% degli europei indica il risparmio di tempo come ragione principale dell’adozione digitale;
  • La generazione Z è la più connessa, ma la loro adozione dipende dalla fiducia e dalla trasparenza delle proposte;
  • Gli intervistati di ogni paese sono ottimisti sulla maggior parte delle innovazioni tecnologie adottate nelle loro città.

A fare la differenza è, quindi, il rapporto tra smart city e cittadini: soltanto un legame di fiducia con l’amministrazione pubblica porterà gli abitanti a sentirsi abbastanza sicuri da condividere i propri dati.

A posizionarsi al primo posto quando si tratta di combinare la propensione positiva a fornire dati personali alle amministrazioni pubbliche e il valore che si potrebbe ricevere in cambio è la Svezia, mentre l’Italia riesce a classificarsi soltanto al sesto posto.

Peter Maier, co-president di SAP Industries, ha commentato i dati: “Investendo in soluzioni innovative, in linea con gli obiettivi strategici di vivibilità e prosperità, i servizi pubblici e la sostenibilità urbana possono essere re-immaginati così da essere attesi prima e apprezzati poi dai cittadini”.

Cosa pensate dei dati raccolti dallo studio condotto da sensation.io e SAP?

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker