Con la 56ma edizione di Smau che si terrà a Fieramilanocity dal 22 al 24 ottobre, l’evento si riconferma il luogo ideale per l’incontro fra aziende e startup. Durante l’edizione, infatti un evento al giorno sarà dedicato all’Open Innovation.

Cos’è Smau?

Smau

L’evento B2B più importante d’Italia dedicato all’Open Innovation e all’innovazione a 360° permette l’incontro fra aziende in cerca di innovazione e startup che offrono soluzioni. diventa quest’anno ancora di più il pilastro del programma sotto tutti i punti di vista. A Smau Milano, infatti, ci sarà l’occasione di conoscere lo scenario italiano con la presentazione dell’Italy Open Innovation Outlook 2020, seguito dall’Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital. Si toccheranno con mano, poi, i successi dell’Open Innovation con gli esempi presentati nell’evento Open Italy (23 ottobre) dedicato alle esperienze di grandi corporate. Inoltre, durante l’evento, saranno innumerevoli le occasioni di business matching fra aziende e startup.

Smau è anche trasformazione digitale con la presentazione dell’Assintel Report 2020 (23 ottobre) e la presenza di numerosi player del digital. Pierantonio Macola, Presidente dell’evento, afferma: “Smau si conferma il luogo ideale per confrontarsi sull’Open Innovation, che rappresenta il giusto approccio per chiunque voglia fare innovazione nella propria azienda, sia essa una grande corporate o una realtà di piccole dimensioni. Siamo orgogliosi di presentare anche quest’anno un programma molto ricco per favorire l’aggiornamento e il business matching di chi partecipa a Smau: qui imprenditori, manager di aziende e delle pubbliche amministrazioni, professionisti, startupper e innovatori trovano le condizioni ideali per incontrarsi e gettare le basi per futuri accordi”.

Gli eventi nel dettaglio

  • 22 ottobre – Apertura dell’evento con la presentazione del primo Italy Open Innovation Outlook 2020 curato da Mind The Bridge e Smau. Si tratta della prima fotografia complessiva sull’Open Innovation in Italia che restituisce la visione di come le imprese italiane si stiano muovendo, anche con una prospettiva di confronto con gli altri paesi
  • 23 ottobre – Inizio della terza edizione di Open Italy a cura del Consorzio Elis. l’evento a Smau segna il termine della fase di co-innovazione durata 12 settimane fra team multiaziendali, startup e giovani talenti. Dieci saranno i team che racconteranno i risultati concreti agli amministratori delegati delle aziende della community di Open Italy: Trenord, Sky, Ferrovie dello Stato, RFI, Anas, Eni Gas e Luce, Acea, Snam. Le iscrizioni per partecipare all’evento sono già aperte e terminano il 28 settembre
  • 24 ottobre – Giorno della quarta edizione dell’Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital. L’evento è promosso da Assolombarda, Italia Startup e Smau stessa. Gli investimenti in startup innovative da parte di aziende consolidate sono in crescita in tutti i settori industriali. Nel 2018, infatti, l’Osservatorio ha registrato che 7.653 imprese hanno investito in startup (+2.504 in due anni) entrando nel capitale di 2.329 startup innovative. L’edizione 2019 sarà l’occasione di vedere l’andamento di questo trend

Eventi correlati

Nella giornata del 23 Ottobre si terrà anche l’Assintel Report 2020, la ricerca sul mercato ICT e digitale in Italia, realizzato da Assintel. In questa fase di trasformazione digitale, la previsione è che gli investimenti aziendali in tecnologie per l’innovazione digitale cresceranno a ritmi dieci volte superiori a quelli per l’informatica tradizionale.

Nelle giornate del 22 e 23 ottobre Italia RestartsUp proporrà invece un programma serratissimo di incontri di matching one-to-one. Qui le startup avranno anche la possibilità di presentarsi con speed pitching in lingua inglese a oltre 60 operatori internazionali. Operatori che appartengono al mondo delle grandi imprese o a quello degli acceleratori, incubatori ed altre realtà che favoriscono il rapporto corporate – startup. Le corporate più moderne si stanno dotando di apposite funzioni al loro interno per dialogare proprio con gli ecosistemi delle startup. Parallelamente la maggior parte di incubatori e acceleratori si dedicano in via esclusiva a favorire il contatto fra questi attori.

Nei tre giorni di Smau Milano si moltiplicheranno le occasioni di incontro fra chi cerca e chi offre innovazione. Ogni Smau Live Show, di circa 50 minuti seguito da un momento di networking, ruota attorno a un tema legato a un settore produttivo:

  • Nella prima parte spazio allo speed pitching delle startup che hanno progetti e prodotti relativi
  • Nella seconda parte si confrontano sul tema imprese vincitrici del Premio Innovazione, incubatori, stakeholder e player del digital.
  • Negli Startup Safari, realizzati in collaborazione con l’Università Bocconi, gruppi di visitatori sono accompagnati a conoscere startup e aziende digital nel settore di loro interesse presenti a Smau, e i loro progetti di innovazione.

Ad inizio ottobre sul sito di Smau saranno pubblicati gli orari di partenza dei diversi Startup Safari. Importanti eventi di matching sono i tavoli di lavoro tematici. Si tratta di eventi a porte chiuse dove si incontrano aziende della domanda con startup selezionate e player digitali. Sono, infine, oltre 250 gli workshop gratuiti di formazione e aggiornamento, che si terranno durante tutto l’evento.

Le date

L’appuntamento è quindi a Milano, Fieramilanocity, il 22, 23, 24 ottobre dalle ore 9.30 alle 17.30. Per maggiorni informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale Smau.


Like it? Share with your friends!

Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.