Snom M90

Snom M90, il cordless DECT con scocca antibatterica per il settore HoReCa
Snom Technlogy ha sviluppato un terminale secondo le direttive vigenti per ambienti in cui la pulizia e l’igiene sono essenziali

1 min


Ai tempi del COVID-19 sono entrate in vigore diverse direttive per il contenimento del virus. Una di queste riguarda l’utilizzo di apparecchi che vengono a contatto con le mani, che mettono a rischio di contagio, se utilizzati da una persona infetta. Infatti, gli esperti sono concordi nell’affermare che batteri e virus possono facilmente sopravvivere sulle rispettive superfici per giorni. Questo problema è molto sentito nel settore nell’hospitality e nella ristorazione (HoReCa), dove un semplice telefono può essere utilizzato dalle più svariate persone che lavorano nello stesso posto. Per risolvere, almeno in parte, questo problema, Snom Technolgy ha sviluppato Snom M90, un Il telefono IP cordless DECT che presenta una scocca antibatterica.

Snom M90, utilizzo sicuro per più persone

Come detto la caratteristica principale di Snom M90 riguarda la sua scocca antibatterica, certificata secondo lo standard ISO 22196 / JIS Z 2801). Questa risulta facile da pulire e disinfettare, dando così poco scampo a virus e batteri di attecchire alla superficie normalmente toccata dalle mani. L’azienda tedesca però tiene a sottolineare che per quanto riguarda i nuovi virus come il 2019-nCoV (Corona), sfortunatamente, secondo l’OMS, non è ancora chiaro quali disinfettanti siano davvero utili.

Snom M90

Oltre a questa caratteristica il telefono Cordless IP è anche molto leggero (pesa soli 136g) e compatto, ma al tempo stesso si rivela estremamente robusto e resiste a polvere, spruzzi d’acqua, e cadute da un’altezza di fino a 2 metri (classe di protezione IP65 e certificazione di standard militare MIL-STD 810g 516.6).  Snom M90 dispone di un display multicolore, un grande tasto per la navigazione, di un jack per cuffie da 3,5 mm e offre connettività Bluetooth. Il pulsante di emergenza integrato incrementa la sicurezza dei dipendenti in caso di necessità.

Numerose funzioni le funzioni messe a disposizione tra cui la composizione rapida dei numeri o le teleconferenze. L’autonomia è dichiarata in 200 ore di operatività in stand-by e in 12 ore di conversazione ininterrotta.


Danilo Loda

author-publish-post-icon









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link