SolarWinds ha annunciato una soluzione di backup basata su cloud per Office 365, che protegge i dati gestiti dalla stessa dashboard basata sul Web generalmente utilizzata per server e workstation. Tale approccio, che consente ai Managed Service Provider (MSP) di vedere lo stato del backup di tutti  i loro clienti e relative posizioni, distingue Backup per Office 365 dalle altre soluzioni di backup basate su cloud di Office 365 di fornitori come Veeam, Acronis, Backupify e CodeTwo. Tali soluzioni possono richiedere una console separata o un prodotto diverso per Office 365. “I tecnici non hanno bisogno di credenziali diverse o di devono cambiare interfaccia  per risolvere problemi o recuperare file”, ha affermato Alex Quilter, Vice President per la gestione dei prodotti di SolarWinds per la sicurezza.

Backup per Office 365: storage illimitato

Backup per Office 365 include anche un cloud storage praticamente illimitato nel cloud privato di SolarWinds per proteggere Microsoft Exchange, OneDrive e SharePoint.  “Riteniamo che sia importante consentire ai backup di risiedere in una nazione scelta dell’azienda, in modo che i dati non attraversino i confini senza la loro autorizzazione”, ha affermato Quilter.

Backup per Office 365L’obiettivo, ha affermato Quilter, è aiutare a ridurre il potenziale impatto di attacchi esterni dannosi o errori interni dell’utente. La conservazione dei dati correlati, la recuperabilità e la capacità di dimostrare la conformità normativa stanno diventando ancora più critici, ha aggiunto, poiché un numero crescente di aziende adotta applicazioni software-as-a-service (SaaS) e trasferisce risorse nel cloud.

I documenti di Office non vengono salvati

C’è una buona ragione per cui le aziende hanno così tante scelte quando si tratta di proteggere i file di Office 365 . Secondo un rapporto pubblicato di recente, Microsoft Office ha rappresentato il 73% delle applicazioni più comunemente utilizzate in tutto il mondo durante il terzo trimestre del 2019. Un altro rapporto di inizio anno ha rilevato che il 60% dei dati sensibili del cloud è archiviato nei documenti di Office ma del 75% di questi documenti non è stato eseguito il backup.

“La posta elettronica e i documenti di Office 365 condivisi e archiviati in SharePoint, OneDrive e Teams sono i nuovi dati business-critical”, afferma la ricerca effettuata da 451 Research. “Molti piani di continuità aziendale / disaster recovery (BC / DR) iniziano con la protezione di database chiave e altre applicazioni mission-critical, ma i dati non strutturati generati dai prodotti basati su SaaS stanno iniziando a crescere più velocemente delle informazioni contenute nei database tradizionali e possono avere altrettanto impatto critico in caso di smarrimento o distruzione”.


Like it? Share with your friends!

Danilo Loda

author-publish-post-icon