LAS VEGAS – La tecnologia, oltre a migliorare la qualità della vita, può anche salvarla. È questo il caso di Tata Pad, cuscino anti-abbandono realizzato dalla startup Filo per scongiurare il rischio dimenticare proprio figlio in macchina e le possibili conseguenze tragiche.

La sicurezza dei propri figli con Tata Pad

Abbiamo incontrato il team di Filo in occasione di CES 2020, in quanto startup parte della missione Made In Italy. “Filo è una startup che si occupa principalmente di IoT.” ci spiegano Andrea Gattini, fondatore e CMO, e Giorgio Sadolfo, CEO “Siamo partiti con un Bluetooth Tracker che ha avuto molto successo in Italia, dove abbiamo venduto più di 300mila unità. Da quasi due anni a questa a parte abbiamo creato un nuovo brand, Tata, specifico per l’IoT nel mondo baby. E come primo prodotto per questa linea abbiamo costruito un device, Tata Pad, da utilizzare con il seggiolino auto e che aiuta a prevenire i casi di potenziale abbandono dei bambini in auto.”

A riguardo è intervenuto recentemente lo Stato con la cosiddetta legge salva-bebè, che rende obbligatori, fino ai 4 anni di età, seggiolini o dispositivi da integrare ai seggiolini capaci di prevenire questo tipo di situazioni, rare (8 casi in Italia negli ultimi 10 anni) ma sempre molto tragiche.

Tata Pad dettaglio

“Per prevenire ogni tipo di situazione di negatività, abbiamo fatto dei testi al CSI, che è il principale ente che effettua anche i crash test con i seggiolini, con cui abbiamo verificato che con tutti i seggiolini lanciati con il dispositivo Tata Pad posizionato sopra, il seggiolino mantiene le proprie condizioni di omologazione, quindi di sicurezza.”

Come funziona

Ma come funziona Tata Pad? Il cuscino è innanzitutto dotato di un sensore capacitivo, capace di rivelare la presenza di un corpo umano sopra di esso. In questo modo, quando il bambino è posizionato su un seggiolino con sopra Tata Pad, il sistema si attiva. “Una volta attivato, il prodotto si connette in automatico via Bluetooth al telefono, quindi allo smartphone, ed c’è un’applicazione che ti avvisa con differenti livelli di allarme a seconda anche delle situazioni di rischio.”

Il primo livello di allarme è una semplice notifica sonora, che suona anche con il telefono in silenzioso, che ti inviamo quando tu ti allontani dal veicolo con il telefono in tasca. Hai quindi tre minuti di tempo per fare le tue cose, per esempio benzina. Dopodiché se entro quei tre minuti non sei ritornato a bordo parte il secondo livello di allarme, che è una chiamata che parte dal nostro server e agisce come se fosse un centralino virtuale. Ti avvisa, ricordandoti che il bambino è a bordo e ti chiede di premere 1 se è tutto sotto controllo.

“Se non rispondi o non ci confermi che è tutto ok, ci sono altri 3 minuti di tempo in cui tu puoi tornare in auto, e quindi non succede più nulla. Se però non torni partono invece delle chiamate di emergenza che uno alla volta allarmano anche i tuoi contatti impostati, dando la posizione GPS di dove è stata parcheggiata l’auto.”

Tata Pad viene venduto al prezzo pieno di 89.90€, ma lo Stato ha previsto, visto l’obbligatorietà di questo dispositivo, un bonus di 30€. “Fino alla metà di marzo 2020 Tata Pad sarà venduto ad un prezzo di 59.90€. Più che un incentivo è uno sforzo che noi abbiamo fatto per far fronte anche al contributo dei 30€ che prevede la legge e che però non è stato ancora erogato e non sono note neanche le modalità per poterlo percepire. In questo caso, abbiamo messo noi l’incentivo.”

Maggior informazioni su Filo e Tata Pad disponibili sul sito ufficiale.

Filo presenta Tata Pad: Dispositivo Anti Abbandono per Seggiolini...
  • Funziona Senza SIM. Chiamate ed SMS sono effettuate tramite un centralino virtuale.
  • App Gratuita. Permette di gestire più dispositivi contemporaneamente.
  • Ogni dispositivo può essere abbinato fino a 3 Smartphone.
  • Compatibile con tutti i seggiolini. Posizionabile su più auto. Sfoderabile e lavabile.
  • A norma di legge Salva Bebè 2019

Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.