NewsSoluzioni

Impianti idrici ed energetici: Trend Micro evidenzia falle nella sicurezza

Le nuove cyber minacce a cui sono esposti numerosi impianti industriali in Italia potrebbero portare gravi conseguenze

Nel mondo dell’industria 4.0 non ci sono solo vantaggi. I recenti sistemi d’interfaccia uomo-macchina (HMI), oltre che essere componenti utili e fondamentali dell’industria moderna, sono soggetti a possibili attacchi informatici dalle conseguenze rilevanti. Trend Micro ci rivela tutti i dettagli.

Cresce il rischio in Italia

trend micro

Grazie ad una ricerca di Trend Micro, leader nelle soluzioni di cybersecurity, è emersa una grande criticità in merito a possibili attacchi informatici ad impianti idrici e del panorama energetico in Italia. I casi più notevoli sono quelli legati agli impianti di biogas, alle centrali eoliche ed idriche.

Il dato emerge dalla recente ricerca denominata “Exposed and Vulnerable Critical Infrastrutture”. Il punto debole segnalato riguarda proprio i sistemi HMI, componenti fondamentali dei sistemi IT industriali. Tali interfacce permettono agli operatori umani di interagire con gli ambienti di controllo, supervisionando e acquisendo i dati necessari al corretto funzionamento degli impianti (supervisory control and data acquisition – SCADA).

I danni causati da un possibile attacco potrebbero essere molto gravi. Dal controllo delle telecamere al reset dei sistemi fino alla contaminazione delle scorte d’acqua, nel caso di impianti idrici. Accedendo infatti all’HMI è possibile, nel meno grave dei casi, visualizzare tutte le informazioni operative degli impianti. Nell’ipotesi peggiore l’interfaccia potrebbe essere utilizzata per prendere impropriamente il controllo dei vari sistemi, utilizzando comandi riservati o modificando parametri di funzionamento.

Trend Micro cybersecurity

Le cause

Le motivazioni principali legate a queste vulnerabilità tengono conto dei successivi utilizzi dei sistemi HMI, rispetto agli standard per cui sono stati progettati. Un interfaccia di alcuni anni prima non pensata per essere connessa in rete e non coerentemente adattata determina un aumento esponenziale dei possibili attacchi.

Le infrastrutture critiche sono un nodo cruciale per la cybersecurity”, ha dichiarato Mark Nunnikhoven, vice president of cloud research for Trend Micro. “I problemi aumentano insieme ai dispositivi e alle reti esposti, che combinandosi con le vulnerabilità ICS creano dei mix esplosivi, rendono di fondamentale importanza la previsione di contromisure in questo settore.

Trend Micro cybersecurity

Nel report viene segnalato un aumento del 200% delle vulnerabilità SCADA. Per ridurre l’esposizione alle minacce, mantenendo le varie esigenze operative, i responsabili della sicurezza devono garantire interfacce correttamente protette nel momento in cui vengono connesse alla rete. Un ulteriore solamente tra i sistemi HMI e le reti aziendali dovrebbe garantire ulteriore protezione.

Ulteriori informazioni sulle soluzioni Trend Micro per proteggere i sistemi industriali e sul report sono disponibili a questo link

 

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker