fbpx
Soluzioni

Zscaler e CrowdStrike insieme per la protezione continua degli endpoint

Threat Graph di CrowdStrike si integrerà con la piattaforma di sicurezza in cloud di Zscaler

Zscaler ha stretto una partnership con CrowdStriker per fornire un ulteriore livello di sicurezza basato sul cloud agli endpoint. L’accordo prevede che la soluzione Threat Graph di CrowdStrike, basata sull’Intelligenza Artificiale, si integrerà con la piattaforma di sicurezza in cloud di Zscaler per fornire ai clienti funzioni di rilevamento delle minacce in tempo reale e applicazione automatizzata delle policy che migliorano la sicurezza per reti ed endpoint.

“In un mondo cloud e mobile, le aziende devono confrontarsi con un numero crescente di dispositivi all’interno dell’azienda, nonché con il desiderio dei dipendenti di un accesso semplice e veloce alle applicazioni interne ed esterne: tutto ciò mette sotto pressione i dipartimenti IT per fornire un accesso sicuro ai dipendenti”, ha dichiarato Punit Minocha, SVP di Business Development, Zscaler. “La solida piattaforma di Zscaler con funzionalità di intelligenza artificiale e machine learning, combinata con la telemetria degli endpoint di CrowdStrike, fornirà ai nostri clienti un livello di sicurezza notevolmente migliorato e il ripristino automatico in tutta l’azienda”.

Clienti in comune più protetti

I clienti che già utilizzano una o l’altra soluzione possono ora contare su entrambe e potranno sfruttare facilmente le offerte di ciascuna azienda per proteggere i dati attraverso un accesso condizionale esteso, che impedisce ai dispositivi infetti o non conformi di ottenere risorse aziendali fino a quando non si è risolto il problema.

L’integrazione permetterà inoltre ai clienti di accedere in modo automatizzato con un solo clic alla telemetria degli endpoint di CrowdStrike, all’ispezione SSL sull’endpoint, alla protezione dalle minacce sempre attiva con informazioni in tempo reale e alla visibilità sugli endpoint con gli indicatori di violazione (Indicator of Compromise – IoC) zero-day identificati da Zscaler.

Nello specifico l’integrazione offrirà ai clienti in comune:

  • Ispezione SSL, elaborazione dei dati e decision-making sull’endpoint
  • Protezione zero-day e contro il ransomware sempre attiva con informazioni sulle minacce in tempo reale e fruibili e processo di remediation automatico in rete e fuori rete
  • Protezione ottimizzata con l’utilizzo automatico con un solo clic della telemetria degli endpoint di CrowdStrike
  • Visibilità completa sugli endpoint esposti ai file identificati da Zscaler come dannosi.
  • Controllo intelligente dello stato della protezione tra Zscaler App e l’agent CrowdStrike che fornisce l’accesso alle applicazioni in linea con la policy aziendale.

“Siamo entusiasti di collaborare con Zscaler, un altro leader di mercato riconosciuto, per fornire ai clienti che abbiamo in comune un’integrazione cloud nativa che protegge i carichi di lavoro e utilizza la potenza della telemetria scalabile di CrowdStrike”, ha dichiarato Matthew Polly, Vice President of Worldwide Business Development, Channels in CrowdStrike. Nell’attuale ambiente delle minacce, visibilità e velocità fanno la differenza tra un successo e un fallimento”. Questa partnership fornirà ai clienti funzionalità di rilevamento delle minacce fruibili e in tempo reale, grazie alla soluzione Threat Graph basata sull’intelligenza artificiale di CrowdStrike, e all’applicazione automatizzata delle policy per identificare e bloccare le minacce in modo rapido, offrendo alle aziende un’esperienza utente fluida che si aspettano da CrowdStrike e Zscaler”.

Tags

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker