Adobe

Adobe rende il suo strumento di governance dei dati disponibile a tutti
La governance dei dati è diventata una priorità per i professionisti del marketing

1 min


Adobe ha annunciato  la disponibilità generale di strumenti di governance dei dati nella sua Customer Data Platform (CDP). Questa piattaforma è progettata per aiutare i professionisti del marketing a combinare i dati dei clienti noti con i dati “pseudonimizzati” (dati dei clienti che sono stati separati dall’identità del cliente). Gli strumenti di governance dei dati possono aiutare i professionisti del marketing a garantire che utilizzino questa combinazione in modo responsabile.

La governance dei dati è una priorità per i professionisti del marketing in questo momento, per diversi motivi. In primo luogo, le aziende continuano ad adattare le loro strategie sui dati a leggi relativamente nuove come il famoso GDPR in Europa o il  Consumer Privacy Act in California. Inoltre, il panorama digitale sta cambiando per i professionisti del marketing: i browser, ad esempio, stanno iniziando a bloccare i cookie di terze parti. In mezzo a questi cambiamenti, la pandemia di Covid-19 ha reso il commercio digitale e il marketing online più importanti che mai per molti marchi.

La gestione dei dati è più semplice con la CDP di Adobe

Gli strumenti di governance dei dati di Adobe sono progettati per i “data steward” di un’organizzazione, ovvero i responsabili della definizione delle politiche sulla privacy dei dati, indipendentemente dal fatto che si trovino nel reparto marketing, legale o altro. Questi strumenti consentono loro di stabilire politiche di etichettatura e di elaborazione dei dati senza alcuna competenza IT. Il CDP, introdotto lo scorso anno, fa parte della piattaforma “Adobe Experience”.

AdobeCDP include una console per la privacy, dalla quale un gestore dati può applicare etichette predefinite o creare le proprie etichette personalizzate per classificare i dati. Una volta che questi sono stati etichettati, è possibile impostare restrizioni sull’utilizzo, definendo casi ben specifici per l’utilizzo in ogni reparto dell’azienda. A questo proposito CDP inoltre incorpora anche funzionalità di controllo per prevenire l’uso improprio dei dati: la piattaforma applicherà automaticamente le policy selezionate e, in caso di tentata violazione, la segnalerà.

 


Danilo Loda

100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link