News

Dati e imprese: un terzo delle violazioni portano al licenziamento

From data boom to data doom: the risks and rewards of protecting personal data” è la ricerca realizzata da Kaspersky Lab e da B2B International, uno studio che evidenzia come le violazioni di dati all’interno di un’azienda possano cambiare sia la vita dei clienti che dei dipendenti.

I risultati mostrano che, a livello mondiale, il 42% delle aziende ha subito almeno una violazione di dati nell’ultimo anno; in due casi su cinque sono state prevalentemente colpite le Personal Identifiable Information dei clienti, ma a preoccupare è un altro dato. Spesso infatti il personale coinvolto non conserva il proprio posto di lavoro: una violazione di dati su tre (31%) ha portato alla perdita di posti di lavoro.

Per un’azienda, nel suo insieme, una violazione di dati può essere un avvenimento devastante, ma può anche avere un impatto molto personale sulla vita degli individui – che siano clienti o dipendenti toccati dalla violazione. Questo fatto ci deve ricordare sempre che la cybersicurezza ha delle conseguenze sulla vita reale, infatti è una fonte di preoccupazione
per tutti. Con i dati che viaggiano su dispositivi e tramite cloud e con norme come il GDPR che diventano esecutive, è essenziale che le aziende prestino ancora più attenzione alle strategie di protezione dei loro dati”, ha commentato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab.

Kaspersky Lab offre soluzioni per le diverse esigenze aziendali in termini di protezione degli endpoint, prevenzione dagli attacchi DDoS, sicurezza del cloud ibrido, difesa avanzata contro le minacce e servizi di cybersecurity. Per ulteriori informazioni sul portfolio di soluzioni Next Generation per le imprese e sui prodotti dedicati alle PMI è possibile visitare il sito di Kaspersky Lab.

Tags

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Business.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker