FeaturedNews

GDPR: come ha influito sulle aziende a 6 mesi dall’entrata in vigore

Sei mesi fa è entrata in vigore la GDPR, ecco come ha influito sulle imprese

gdpr

Sei mesi fa è entrata in vigore la GDPR (Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati), normativa incentrata sulla privacy che ha costretto molte imprese ad adattare i propri standard per evitare di incappare in sanzioni. Come si è evoluta la situazione fino ad oggi?

Le aziende e la GDPR

L’approvazione della normativa ha spinto le aziende italiane pubbliche e private ad agire rapidamente per soddisfarne i requisiti, in modo tale da non rischiare di incorrere in sanzioni.

Questo processo sicuramente non semplice, iniziato dal 19 settembre scorso, ha visto ben 40mila organizzazioni pubbliche e private adattarsi alle norme della GDPR, il tutto in soli 4 mesi.

Un dato simile indica quanto le aziende italiane siano riuscite a comprendere l’importanza del nuovo quadro normativo poiché, nonostante tutti gli obblighi, molte imprese hanno deciso di adattarsi e rispettarne le richieste.

Gli aspetti più critici della normativa

Il procedimento che le aziende hanno dovuto intraprendere per adeguarsi alla GDPR non è per niente semplice: molte imprese pensavano infatti che fosse sufficiente nominare un responsabile esterno e mandare lettere di incarico alle società che trattano dati, ma questa visione si è velocemente rivelata come limitata.

Uno degli aspetti più critici del lungo processo di adattamento è rappresentato dalla necessità delle aziende di calare nella realtà un modello organizzativo su carta e realizzarlo entro il 25 maggio, traducendolo in misure concrete nel quotidiano e considerando tali misure come parte di un approccio aziendale completo.

Nonostante la prima fase abbia rappresentato una serie di oneri e obblighi per le aziende, nel tempo queste ultime riusciranno a comprendere l’importanza della normativa, che rappresenta infatti un mezzo per proteggere il bene più importante delle società, ovvero i dati.

La GDPR arriverà anche a rappresentare una vera opportunità di crescita per le imprese, poiché permetteranno loro di intraprendere relazioni più solide e di fiducia con i consumatori più attenti alla tecnologia!

Le normative sono sufficienti?

Uno studio recentemente condotto da F5 Network ha però rivelato come tutte le normative comprese nella GDPR finiranno per diventare, nel lungo termine, insufficienti.

Secondo i dati entro cinque anni sarà quindi necessario adottare uno standard globale per la protezione dei dati, affrontando così tutte le difficoltà collegate con un mondo digitale senza confini.

Probabilmente già a partire dal 2019 potranno essere lanciate altre normative dall’Europa, tra cui alcune rappresentanti una vera e propria evoluzione di quelle attualmente in adozione.

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Altro dall'autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker