joint venture illimity fabrick hype

Joint Venture tra illimity e Fabrick per lo sviluppo della Fintech HYPE
Illimity e Fabrick hanno raggiunto un accordo di Joint Venture nella fintech HYPE: l'obiettivo è arrivare a 3 milioni di clienti in pochi anni

3 min


illimity e Fabrick – società del gruppo Sella per lo sviluppo dell’Open banking e dell’ecosistema fintech in Italia e attuale azionista al 100% di HYPE – hanno raggiunto un accordo di Joint Venture nella fintech HYPE. I Consigli di Amministrazione di illimity Bank, Banca Sella Holding, Fabrick e HYPE, riunitisi ieri, hanno approvato l’accordo per l’ingresso di illimity in HYPE. Dando così origine a una Joint Venture pariteticamente controllata da illimity e Fabrick.

Joint Venture tra illimity e Fabrick nella fintech HYPE con obiettivo 3 milioni di clienti

joint venture hype illimity fabrick

Obiettivo dell’operazione industriale è incrementare le ambizioni del progetto e la contestuale accelerazione della crescita di HYPE, che già serve 1,3 milioni di clienti. Allo stesso tempo per i due partner l’operazione ha l’obbiettivo di accelerare i piani di sviluppo di illimity nello specifico segmento, facendo della giovane fintech la realtà italiana a più alto potenziale di sviluppo nei servizi di “light” banking e quelli di Fabrick quale abilitatore di Open banking e di progetti fintech di nuova concezione.

L’accordo prevede di far confluire in HYPE le nuove soluzioni di Open banking di illimity sviluppate negli ultimi mesi. Accelerandone straordinariamente lo sviluppo in termini di esecuzione, crescita dei volumi, cross selling e redditività.

I vantaggi della Joint Venture

La Joint Venture nasce per cogliere le nuove opportunità del mercato dei servizi finanziari digitali e dell’Open banking. Nel settore sta emergendo un segmento di clientela che non cerca una banca, ma soluzioni semplici e “leggere”, facili da usare, che rispondano in modo diverso ai propri bisogni finanziari.

L’accordo prevede di far confluire in HYPE le nuove soluzioni di Open banking di illimity. Lo scopo è entrare anche nel segmento di mercato delle piattaforme digitali non-bancarie di servizi finanziari e di pagamento, e i servizi ad esse connessi. Consentendo ad entrambi i partner di accelerare le proprie strategie e puntare a obiettivi ambiziosi.

L’operazione permetterà di sviluppare importanti sinergie:

  • Sul piano strategico. La combinazione della capacità di HYPE di acquisire nuova clientela in segmenti non ancora indirizzati da illimity, integrata a quella di engagement multibanca di illimity, permetteranno di attrarre un pubblico crescente.
  • Sul piano tecnologico. La visione evolutiva comune renderanno l’integrazione più immediata rispetto a quanto generalmente avviene in operazioni di questo tipo, senza perdere il presidio sul mercato.
  • Sulla sostenibilità del modello. Creazione di un modello economicamente sostenibile e profittevole. Questo grazie a sinergie relative a investimenti in marketing, partnership commerciali con operatori finanziari e industriali ed evoluzioni tecnologiche.
  • Sul piano manageriale e di esperienza. La combinazione delle competenze maturate in questi anni dai manager e dalla squadra di professionisti e tecnici di HYPE e di illimity dà vita a un team con un’esperienza pressoché unica sul mercato.

Illimitybank.com proseguirà nel suo percorso autonomo di sviluppo in coerenza con il proprio piano industriale.

Struttura dell’operazione

L’accordo di Joint Venture prevede che illimity acquisti il 50% di HYPE. illimity sottoscriverà un aumento di capitale riservato in HYPE pari a 30 milioni di euro. Inoltre conferirà in HYPE di alcune attività, risorse e tecnologie afferenti il progetto di Open banking funzionale al piano industriale di HYPE. Fabrick conferirà a illimity azioni HYPE a fronte di azioni illimity di nuova emissione pari al 7,5% del capitale. Per un controvalore di circa 45 milioni di euro. Inoltre Fabrick avrà il diritto a ricevere ulteriori azioni illimity di nuova emissione (senza aumento del capitale sociale). Per un ulteriore 2,5% circa del capitale condizionato al raggiungimento da parte di HYPE di determinati obiettivi di redditività nel 2023-2024 (earn-out).

Gli accordi tra le parti

Nell’ambito degli accordi tra le parti, l’operazione prevede che Banca Sella Holding sottoscriva per cassa al perfezionamento dell’operazione un ulteriore aumento di capitale sociale in illimity per 16,5 milioni di euro. Con esclusione del diritto di opzione (pari al 2,5%), per una partecipazione complessiva del gruppo Sella al perfezionamento dell’operazione del 10%.

Per effetto dell’operazione, illimity emetterà complessivamente fino a 9,4 milioni circa di nuove azioni, di cui 7,3 milioni circa al perfezionamento dell’operazione. E ulteriori 2,1 milioni complessivi entro il 2025 condizionati al raggiungimento dei predetti obiettivi di piano industriale di HYPE di lungo periodo. Il prezzo di emissione delle nuove azioni illimity è stato negozialmente determinato in 8,337 euro, avuto riguardo al prezzo di Borsa nell’ultimo mese. Il perfezionamento dell’operazione è atteso entro la fine del 2020.

Principali impatti

Al 30 giugno 2020 HYPE aveva oltre 1,2 milioni di clienti (1,3 milioni a settembre 2020) e un risultato netto negativo semestrale di circa 8 milioni di euro. Il piano industriale di HYPE prevede di generare importanti sinergie di ricavi e di costi, con 3,5 milioni di euro di utile nell’esercizio 2023, in crescita a circa 17 milioni euro nel 2025.

Per quanto riguarda illimity, la Divisione Banca Diretta beneficerà di sinergie di costo, prevalentemente di marketing e tecnologiche, di una attesa riduzione del costo della raccolta rispetto a quanto previsto nel business plan, per effetto di una strategia di raccolta diretta focalizzata su un bacino di utenti maggiore e di significativi vantaggi commerciali e strategici.

Complessivamente questa iniziativa genererà sin da subito un impatto incrementale positivo al risultato netto di illimity. Si stima possa complessivamente attestarsi nell’intorno di circa 10 milioni di euro nel 2023 e di circa 20 milioni euro nel 2025.

Il Gruppo Sella registrerà complessivamente un impatto positivo sul CET1 ratio di 41 bps. La Joint Venture sarà guidata da Antonio Valitutti, attuale Ceo di HYPE. Carlo Panella, Responsabile della Divisione Banca Diretta di illimity, assumerà la carica di Presidente.


Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.









 




 

Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link