Il 1° gennaio 2020 scatta l’obbligo dello scontrino elettronico. Questo significa che negozianti, commercianti ed artigiani dovranno affidarsi ad una buona connessione Internet per riuscire a trasmettere i corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate. Ad aiutarvi ci pensano i modem 4G di TP-Link.

Scontrino elettronico: che cos’è e cosa vi serve?

Lo scontrino elettronico non è esattamente una novità. In realtà è obbligatorio dal 1° luglio 2019 per esercizi con volumi d’affari superiori ai 400.000 euro. Per tutti gli altri, come accennato prima, sarà indispensabile a partire dal 1° gennaio 2020.

Questo significa che i clienti non avranno più un documento cartaceo, ma digitale. Il commerciante dovrà effettuare la memorizzazione elettronica di tutte le operazioni tramite un registratore di cassa dedicato e trasmettere via internet i dati all’Agenzia delle Entrate.

Questo significa dotarsi di una buona connettività, non necessariamente fissa. Entrano qui in gioco router 4G di TP-Link: si va dall’Archer TL-MR6400, on doppia antenna integrata per una connessione stabilissima e fino a 150 Mbps in download su rete 4G, fino al nuovissimo Archer MR600 che può raggiungere anche i 300 Mbps su rete 4G+.

Oggi, conciliare affidabilità e stabilità della connessione Internet con costi contenuti è certamente possibile. Nella fattispecie, un’idea senza dubbio azzeccata è affidarsi alla rete mobile: la capillarità della rete 3G/4G, unita al costo decisamente contenuto dei piani degli operatori, rende questa l’opzione preferibile – Giancarlo Patti, Retail Sales Manager Italia di TP-Link – L’offerta aziendale fornisce a qualsiasi attività una connessione stabile, veloce e reattiva in ogni condizione, permettendole non solo di soddisfare le richieste del legislatore ma anche tutte le esigenze del business 2.0.”


Like it? Share with your friends!

Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.